A PIEDI

Appena usciti dal cancello della Cannara girate a destra ed imboccate il piccolo percorso pedonale che costeggiando il fiume raggiunge in circa 1 km pianeggiante il porticciolo di Marta. Nella stagione estiva è possibile che all’inizio ci sia erba alta ma sono solo pochi metri. Potrete seguire il fiume ed osservare le opere che sin dall’antichità ne regolavano il deflusso giungendo all’incile dove le “bocchette” costituiscono il vero e proprio tappo del Lago del Lago di Bolsena.

Giunti al porto, è possibile fare 2 percorsi.

PERCORSO 1 - Girando a sinistra..

Seguite la passeggiata lungolago che in circa 500mt vi porta sotto l’ombra degli alberi fino alla piazza principale di Marta alle spalle della quale inizia il centro storico dove è d’obbligo inoltrarsi per le antiche vie sino alla torre dalla quale si gode una bellissima e completa vista del bacino lacustre (nei giorni festivi la torre è aperta e si può salire fino in cima).

Sempre dalla piazza principale, proseguendo lungolago (invece di salire alla torre) si raggiunge l’antico borgo dei pescatori dal quale ancora oggi partono le caratteristiche barche per la pesca.

PERCORSO 2 - Girando a destra..

Superate il ponte pedonale e lasciandovi alle spalle il campo da Tennis (possibilità di gioco) seguite la strada inizialmente asfaltata; si supera una piccola collina e s’inizia a percorrere il lungolago che da Marta porta sin sotto Montefiascone in circa 7km di strada ora bianca ora asfaltata. Il percorso è gradevole con possibilità di bagni nella stagione estiva lungo la spiaggia nera e piacevole ristoro nei numerosi chioschi che si trovano (iniziano dopo circa 4/5 km). Ideale per i runners o bikers in rilassamento.